Droghe

Molti hacker non fumano tabacco, e usano alcol in moderazione se necessario. Comunque, ci sono alcune birre esotiche di marca apprezzate dal 1995, specialmente tra i giovani hacker Linux apparentemente influenzati dal suo fondatore Linus Torvalds per la Guinness.

Limitato l'uso di droghe psichedeliche non additive, come la cannabis, LSD, psilocybin, protossido d'azoto, etc., usati in modo relativamente comune e sono visti con molta tolleranza che nella cultura generale. L'uso di sedativi e narcotici, in altre mani, appare particolarmente raro; i hacker sembrano in generale disgustati dalle droghe che li rende stupidi. Ma con una buona presa, molti hacker assumono regolarmente caffeina e/o zucchero per scorrerie hacker notturne.