phreaking: /freek┤ing/, n.

[da ‘phone phreak’]

1. L?arte e la scienza di crackare le reti telefoniche (ad esempio, per fare chiamate a lunga distanza gratuitamente).

2. Per estensione, cracking della sicurezza in ogni altro contesto (specialmente, ma non esclusivamente, su reti di comunicazione) (vedi cracking).

Un tempo il phreaking era un'attivitÓ abbastanza rispettabile fra gli hacker; c'era un accordo fra i gentiluomini che il phreaking come sfida intellettuale e come una forma di esplorazione era OK, ma furti seri dei servizi erano tab¨. C'era una linea divisioria significativa fra la comunitÓ hacker e i phreakers dedicati che gestivano reti semi-underground da soli tramite media come la leggendaria TAP Newsletter. Questa caratteristica inizi˛ a scomparire nella metÓ degli anni 80 quando la sempre pi¨ larga diffusione delle tecniche le mise nelle mani di phreakers meno responsabili. Circa nello stesso periodo, dei cambiamenti nelle reti telefoniche resero l'ingenuitÓ delle tecniche vecchio stile meno efficienti come veicolo di hacking, quindi il phreaking inizi˛ a dipendere di pi¨ su atti prettamente criminali come il rubare numeri di carte telefoniche. I crimini e le pene di gang come il ‘gruppo 414’ fecero diventare quella sfida molto sgradevole. Pochi hacker dei vecchi tempi fanno ancora phreak occasionalmente giusto per tenersi occupati, ma la maggior parte in questi giorni ha a malapena sentito parlare di ‘blue box’ o un altro dei tanti aggeggi dei veri grandi phreakers.